Sicurezza sul Lavoro

Informazione, Formazione e Addestramento sulla Sicurezza

Il Decreto 81 del 2008 - testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro - definisce numerosi adempimenti in capo al datore di lavoro in materia di informazione, formazione e addestramento in materia di sicurezza dei lavoratori. 


Informazione


Può essere intesa come la trasmissione di conoscenze da un soggetto ad un altro. Oggetto dell'informazione devono essere, tra gli altri, i nominativi delle figure di sistema, gli specifici rischi aziendali, le procedure adottate in materia di primo soccorso ed antincendio. Risulta evidente quindi che quest'obbligo deve essere effettuato direttamente dal datore di lavoro ed essere progettato in base alla specifica realtà aziendale, ritagliata su misura in base ai rischi ed all'organigramma.
Precisiamo che, a differenza della formazione, non è necessario che l'informazione sia fatta in un contesto didattico. Ad esempio, per informare i lavoratori dei nominativi delle figure aziendali (RLS, RSPP, ASPP, ecc.), può essere sufficiente la consegna di un documento contenente le informazioni necessarie.

Informazione dei lavoratori: "complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro”.


Formazione

È un processo complesso finalizzato all'acquisizione di competenze, che prevede un'iniziale analisi bisogni, una progettazione, l'erogazione del corso ed una valutazione conclusiva; anche la norma ne riconosce il carattere di complessità.
Esistono diverse tipologie di argomenti che devono essere oggetto di formazione; per comodità gli abbiamo suddivisi in quattro aree distinte come specificato di seguito.
Gli adempienti obbligatori in materia di formazione sono definiti dall'art. 37. Essi, in sintesi, possono essere ricondotti a quattro diverse aree:

  • Area formazione di base: tutti i lavoratori, suddivisi in base ai rischi delle diverse mansioni, devono essere adeguatamente formati all'atto di assunzione, trasferimento e cambio mansioni.
  • Area formazione delle figure di sistema: le figure individuate dall'impresa nel proprio organigramma in materia di sicurezza, in particolare i lavoratori incaricati dei ruoli di dirigente, preposto, responsabile e addetto del servizio di prevenzione e protezione, addetto alla prevenzione incendi ed evacuazione, primo soccorso, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, dovranno ricevere una specifica formazione e, quando previsto, un aggiornamento, rispetto al ruolo ricoperto
  • Area formazione rischi specifici: ogni lavoratore adibito a mansioni che comportino rischi specifici, connaturati nella mansione stessa o derivanti dall'utilizzo di particolari attrezzature, deve essere adeguatamente formato e addestrato (corsi ponteggi, trabatelli, linee vita, ecc.).
  • Area formazione macchine e attrezzature: i lavoratori che devono condurre particolare macchine (ad esempio movimento terra, gru, piattaforme di lavoro elevabili, ecc.) devono ricevere un'apposita formazione.
Naturalmente, a seconda del tipo di argomenti trattati, la modalità didattica utilizzata nel corso della formazione sarà di tipo teorico (ad esempio i corsi per le figure di sistema) o di tipo teorico-pratico (ad esempio i corsi per la formazione rischi specifici e quella relativa all'utilizzo di macchine e attrezzature).
Formazione dei lavoratori: "processo educativo attraverso il quale trasferire ai lavoratori ed agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale conoscenze e procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi”.


Addestramento


L'addestramento specifico è l'elemento di unione nella formazione che completa il ciclo di apprendimento dopo l'informazione, necessaria e fondamentale al corretto utilizzo dei sistemi e delle procedure, ancor più laddove vi siano esigenze specifiche di lavoro.
Esso è caratterizzato per il carattere eminentemente pratico, finalizzato a trasmettere l'uso corretto di dispositivi quali, ad esempio attrezzature e macchine, e deve necessariamente prevedere una fase esercitativa sugli specifici dispositivi (DPI, macchine, attrezzature, ecc.) che verranno successivamente utilizzati dal lavoratore durante l'attività.
Addestramento dei lavoratori: "complesso delle attività dirette a fare apprendere ai lavoratori l'uso corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale, e le procedure di lavoro”.




Attestazioni

Al conclusione di ogni corso, ai partecipanti che superano i test di valutazione, verrà rilasciato "l'Attestato e il tesserino di riconoscimento” di CAMPUS ORIENTAMENTO e verranno iscritti nel "Registro dell'operatore abilitato”.


Condizioni Generali

I corsi la cui data di inizio non è stabilita sono in programmazione a partire dal raggiungimento di un numero minimo di pre-iscrizioni. Successivamente saranno comunicati agli interessati gli orari e le giornate di formazione per consentire l'iscrizione definitiva. Le classi saranno composte secondo quanto previsto da disposizione legislativa. E' possibile organizzare corsi di formazione per le aziende sia presso le proprie sedi operative che presso le sedi aziendali.
Ogni corso sarà strutturato in moduli e unità didattiche. All'inizio del corso ed al termine di ogni modulo verrà somministrato un test di valutazione del livello di conoscenza ed apprendimento. Verranno utilizzati specifici sussidi didattici predisposti al fine di facilitare il miglior apprendimento delle tematiche oggetto delle lezioni. Tutti i docenti utilizzeranno un percorso unificato di elevato standard qualitativo e comunicativo.
I partecipanti ai corsi devono conoscere la lingua italiana, su richiesta si possono organizzare corsi di formazione anche per lavoratori di lingua straniera. I Partecipanti dovranno partecipare ai moduli pratici equipaggiati con i propri dispositivi di protezione individuali e se previsto, dovranno essere muniti di certificato d'idoneità. Informazioni dettagliate saranno comunque indicate nella scheda specifica del corso e nel regolamento.

Ultime modifiche: giovedì, 16 luglio 2015, 09:14